Abilitazione all’insegnamento in Spagna: alcune cose da sapere

Abilitazione all’insegnamento in Spagna: alcune cose da sapere

Sono molti i presupposti che devono essere considerati quando si sceglie una professione. La propensione personale e gli studi compiuti giocano un ruolo molto importante, tuttavia quando si sceglie di diventare insegnante il fattore vocazionale rispetto a questa professione risulta decisivo.

Certamente la forte propensione o la carica vocazionale all’insegnamento non bastano ad intraprendere una carriera di questo tipo; è necessario ottenere titoli, abilitazioni, superare concorsi per i conseguenti accessi nelle varie graduatorie.

Il nostro Paese ha moltissimi pregi e anche molti difetti e spesso ottenere i requisiti che servono per lavorare è come entrare in un buio labirinto dove non solo possono infrangersi le legittime aspettative personali ma spesso vengono dissipate abilità e notevoli competenze professionali.

Vediamo, brevemente come si diventa insegnate in Italia e poi facciamo il punto sulle alternative che esistono realmente fuori dall’Italia.

 

E’ NECESSARIO ESSERE IN POSSESSO DI:

  • Titolo di studio di accesso all’insegnamento (Laurea, Diploma ecc)

    Come sempre, purtroppo, il nostro paese non si distingue per la snellezza della sua burocrazia…..
  • Conseguire l’abilitazione all’insegnamento.

Chi possiede i soli titoli accademici di accesso all’insegnamento potrà far parte delle graduatorie di Istituto di III fascia: il risultato sarà che si potrà ambire solo ad incarichi di supplenza a tempo determinato. Queste graduatorie hanno durata triennale il cui aggiornamento avviene a seguito dell’emanazione di appositi decreti. Le graduatorie oggi in vigore sono valide per il triennio 2017-2020 (a meno che non intervengano modifiche normative).

Coloro invece che sono in possesso anche dell’abilitazione all’insegnamento potranno essere inseriti nella II fascia delle graduatorie di Istituto sia per incarichi di supplenza che per incarichi a tempo determinato.

Con l’abilitazione all’insegnamento si potrà partecipare ai concorsi che verranno banditi per titoli ed esami ed il cui risultato sarà l’immissione in ruolo, quindi a tempo indeterminato.

Con il recente decreto legislativo n.59 del 2017 il sistema di reclutamento e i relativi requisiti di accesso ai concorsi sono stati modificati.

Per quanto riguarda le immissioni in ruolo a tempo indeterminato queste verranno effettuate per il 50% tramite le graduatorie ad esaurimento e per la parte restante tramite la graduatoria risultante dall’esito concorsuale, per i posti annualmente disponibili.

Diventare insegnante per la scuola dell’infanzia e per la primaria.

Per la scuola dell’infanzia e per la primaria i titoli di accesso abilitanti all’insegnamento sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria, sia di vecchio ordinamento (articolo 6, Legge 169 del 2008) che nuovo ordinamento (articolo 6 Decreto ministeriale 249 del 2010);
  • Diploma di Istituto Magistrale o di Scuola magistrale (solo scuola dell’Infanzia) o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguiti entro l’anno scolastico 2001-2002 (Decreto Ministeriale 10 marzo 1997).

Invece per diventare insegnante nella scuola secondaria di I e II grado i titoli previsti sono quelli del DPR n.19 del 14 febbraio 2016 e ss.mm.

In questo DPR i crediti formativi richiesti possono essere conseguiti durante il percorso di laurea (triennale, specialistica, magistrale) o anche per mezzo di corsi successivi alla laurea quali scuole di specializzazione, master universitari ecc, oppure anche tramite la frequenza e il superamento di esami previsti da singoli corsi universitari.

L’alternativa:

In che modo l’Europa ci aiuta.    

Grazie ad ISPE puoi trovare la soluzione al tuo problema

La Direttiva 2005/36/CE

Grazie alla Direttiva 2005/36/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 settembre 2005 relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali è possibile conseguire l’abilitazione all’insegnamento in uno Stato membro frequentando i percorsi formativi che la legge indica come abilitanti e successivamente chiederne il riconoscimento al MIUR.

La Spagna e il Master.

Dunque l’abilitazione all’insegnamento conseguita all’estero è riconosciuta in Italia, e questo è un fatto.

Soprattutto l’abilitazione conseguita in Spagna diventa ancora più interessante: i due Paesi hanno standards molto omogenei fra di loro – anche e sopratutto in termini formativi – ed è per questo che il percorso in Spagna rappresenta una validissima alternativa al sistema italiano di reclutamento degli insegnanti.

In Sapgna l’elemto chiave, lo strumento universitario per raggiungere l’obbiettivo è il 

MÁSTER UNIVERSITARIO EN FORMACIÓN DEL PROFESORADO.

Nel nostro Paese conseguire l’abilitazione all’insegnamento rimane un percorso difficile da ottenere in tempi brevi dovendo necessariamente attendere bandi che non hanno una cadenza temporale certa.

Ovviamente – dopo aver preso in considerazione la Spagna ed aver deciso di intraprendere questo procedimento formativo, un ruolo molto importante è rappresentato dalla qualità del Master a cui ci si iscrive, nonché dall’università che lo eroga.

Infatti l’università deve essere accreditata e riconosciuta rispetto all’erogazione del corso abilitante come devono essere abilitate e riconosciute le strutture in cui si dovranno ottenere quei crediti formativi frutto di pratica sul “campo”.

Ottenere l’abilitazione non è un raggiro o una compravendita ma una grande opportunità che l’ordinamento europeo mette a disposizione dei cittadini.

Analizzando la normativa europea sulla libertà di circolazione e di stabilimento e le recenti decisioni del Consiglio di Stato si capisce in modo assolutamente chiaro che il percorso alternativo spagnolo è una opzione del tutto naturale nell’ottica di una sempre più concreta e reale Unione Europea.

Ovviamente i percorsi devono essere ufficiali e prescritti dalla legge. Quindi di seguito e riassumendo indichiamo gli elementi necessari per raggiungere l’obbiettivo:

  • frequentare i corsi presenziali o online presso un’Università regolare spagnola;
  • acquisire il titolo abilitante all’insegnamento (in questo caso il Master en Profesorado);
  • Essere in possesso dell’acreditación ricevuta dal ministero di educazione spagnolo;
  • aver svolto le ore previste per il tirocinio rigorosamente in Spagna. Il tirocinio si potrà svolgere in qualunque scuola purché convenzionata e autorizzata dall’Università presso cui si è svolto il Master.

Se hai bisogno di qualche altra informazione o chiarimento rispetto a questo percorso accademico dai grandi sbocchi professionali non esitare a contattarci, saremo lieti di rispondere ad ogni tua domanda.

Grazie e a presto!

Comments ( 32 )

  • Salve, io ho una laurea triennale in lingue e letterature straniere e vorrei insegnare inglese. Stavo pensando a 3 opzioni:
    1. homologacion e oposiciones
    2. Maes e oposiciones
    3. Magistrale
    Quale potrebbe essere la più fattibile per non escludere di lavorare un giorno nel pubblico?

    Grazie,
    Clara

    • Buongiorno Clara, Lei ha già svolto con successo il Master en Profesorado? Da sola l’equivalenza non basta per essere abilitati all’insegnamento in Spagna, tanto nel pubblico quanto nel privato.

  • Salve,
    ho già conseguito una Laurea triennale in lingue e culture moderne in Italia, un master per la “investigación” e successivamente il master de profesorado, entrambi presso un’università pubblica spagnola.
    So già che finché el ministerio de educación non proceda con l’equipollenza del titolo italiano (che aspetto da due anni) non potrò presentarmi alle graduatorie per l’insegnamento in Spagna, ma con tali titoli posso presentarmi alle graduatorie di supplenza in Italia?
    Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.
    Cordialità

    • Salve Dalila, il quesito che pone è complicato da risolvere brevemente senza analizzare la sua documentazione. Se vuole può contattarci tramite mail ai nostri indirizzi che trova sul sito. Grazie, a presto.

    • Buongiorno Martia e grazie per la sua domanda.
      I passaggi sono quelli indicati nell’articolo, per l’abilitazione in Spagna, riconoscimneto del titolo di Laurea e Master abilitante. Per le scuole pubbliche a livello nazionale sono previste las oposiciones post Master.
      Per ulteriori domande non esiti a contattarci.

  • Buongiorno, io sono laureata in lingue e letterature straniere. Volevo sapere se per poter insegnare italiano en las Escuelas Oficiales de Idiomas c’è qualche percorso differente da quanto descritto nel post.
    Grazie

    • Gentilissima Laura, grazie per la domanda. Il percorso in linea di massima è quello descritto all’interno dell’articolo.
      Per ulteriori domande nno esiti a contattarci.

  • Salve,
    Sono un insegnante di cucina senza abilitazione presso la scuola alberghiera. Vorrei prendere l’abilitazione in Spagna. cosa devo fare? resto in attesa di riscontro. grazie

  • Salve,
    sono Davide, un insegnante a tempo determinato di Scienze Motorie nella scuola secondaria, vorrei sapere se posso prendere l’abilitazione in Spagna e se sarà riconosciuta in Italia,grazie resto in attesa di riscontro

    • Certamente può ottenerel’abilitazione in Spagna e farsela riconoscere in Italia.
      Per domande ulteriori non esiti a contattarci

  • Salve,

    sono un docente a contratto di Informatica in Italia. Mi chiedevo quali fossero i master do Profesorado utili per poter insegnare in Spagna. Esistono anche dei Master on line? Invece per accedere ai concorsi nelle scuole pubbliche cosa è necessario? E’ sufficiewnte questo Master?

    • Buongiorno Filiberto, grazie per la sua domanda.
      I Master per essere abilitati alla professione di insegnanti sono Máster en Formación del Profesorado de ESO y Bachillerato, FP y Enseñanza de Idiomas. Sono erogati tanto da università pubbliche che private. I prezzi delle pubbliche sono più bassi ma data la grande domanda è molto difficile entrare. Detti Master possono essere presenziali o semipresenziali, ovverosia con presenza obbligatoria online alle lezioni.
      Per diventare professori nelle scuole pubbliche in Spagna (entrare di ruolo) bisogna fare il concorso (“Oposiciones”), mentre nelle private ovviamente è libera contrattazione per chi i possesso dei requisiti.
      ISPE offre un Master dell’Università Nebrija di Madrid, semipresenziale.
      Se le può interessare può visitare la seguente pagina: https://www.ispeitalia.it/abilitazione_insegnamento/
      Per ulteriori domande non esiti a contattarci.

  • Salve!
    Sono laureata in scienze dell’educazione e della formazione(triennale A18 e magistrale LM50).Vorrei fare la specializzazione per il sostegno in Spagna.Mi dimandavo dove posso trovare l’elenco delle università/corsi/master riconosciuti.
    Ho trovato più siti che parlando di “corsi”,altri di “master”.Io non so proprio che fare.
    Potreste essermi di aiuto.
    Vorrei poter investire i miei pochi risparmi in modo ponderato.Grazie

    • Buongiorno Grazia e grazie per la sua domanda.
      Riguardo alla sua dmandala invito a contattarci telefonicamente oppure a scrivere una mail ad info@ispeitalia.it
      Le daremo tutte le info necessarie.
      Un cordiale saluto

  • Buongiorno. Mi piacerebbe sapere invece come funziona il percorso contrario: io sono abilitata in Italia per l’insegnamento delle lingue e ho 2 specializzazioni su sostegno (superiori di I e II grado). Se volessi insegnare in Spagna dovrei comunque fare il Master o essendo abilitata c’è qualche percorso alternativo? Grazie.

    • Buongiorno Barbara, non serve il Master, si chiede il riconoscimento del titolo direttamente al Ministerio de Educacion di Spagna, ma bisogna essere in possesso di certificazione linguistica di spagnolo.
      Per ulteriori domande non esiti a contattarci.

  • Salve, io sono (da poco) un’insegnante della scuola dell’infanzia a tempo indeterminato. Ho l’abilitazione anche per la primaria (diploma di liceo psico-pedagogico nel 2000). Per esigenze familiari dovrò probabilmente trasferirmi in Spagna. I miei titoli la valgono già, o devo fare qualcosa?
    Grazie

  • Buongiorno,

    sono in possesso di una laurea spagnola (quadriennale) e del Master de Profesorado.
    So di dover fare l’equipollenza con una laurea triennale qui in Italia per la prima, per la seconda, vorrei sapere se è possibile convalidare i crediti per i 24 CFU requisiti in Italia per l’insegnamento.
    Non riesco a farmi dare un’informazione chiara e in ogni organismo mi dicono di andare a chiedere a qualcun’altro.

    E’ possibile fare l’equipollenza del Master di Profesorado con i 24 CFU italiani? Se sì, dove in zona Milano-Monza? A chi devo rivolgermi?

    Grazie mille dell’aiuto

    cordiali saluti,

    Sabina

    • Gentilissima Sabina, grazie per la sua domanda, tuttavia non sono certo di avere compreso completamente.
      Per essere abilitata in Spagna ha bisogno dell’equivalenza, oltreal Master, successivamente potrà chiedere al MIUR il riconoscimento.
      Per ulteriori domande non esiti a contatarci.

  • Salve,
    sono laureata in scienze della formazione primaria (LM 85-bis), mi piacerebbe insegnare in Spagna nella scuola dell’infanzia o scuola primaria.
    Quali sono i passi da fare?
    Grazie

    Saluti

    • Buongiorno Alessia, sono nelle tue condizioni. Hai capito come procedere per convertire la nostra laurea ed insegnare in Spagna? Grazie, Annalisa

  • Buongiorno, sono Mirko e sono laureato in teorie della comunicazione. Mi piacerebbe insegnare in Spagna e mi chiedevo se la materia di insegnamento deve necessariamente essere correlata alla classe di concorso italiana legata al mio corso di Laurea. Oppure è possibile iscriversi a un master di qualsiasi altra materia (ad esempio storia e geografia) e di conseguenza insegnare tali materie in Spagna?

    • Buongiorno Mirko e graze per il suo commento.
      Ci deve essere affinità tra laurea e settore disciplinare del Master.
      Per ulteiori domande non esiti a contattarci.

  • Buongiorno,
    sono Mariella, sono laureata in architettura e vorrei insegnare in Spagna (precisamente nelle Baleari). Vorrei sapere come ed a chi rivolgermi per il Master de Profesorado, quali sono gli indirizzi in base alle mie cdc ed in cosa consiste l’equipollenza in termini di documentazione.
    Grazie mille per la disponibilità.

    • Gentile Mariella,
      sul nostro sito trova articoli e pagine dedidcate a questo, in tutti i modi può contattarci anche telefonicamente ad uno dei numeri che trova nel campo contatti oppure può scrivere una mail a: info@ispeitalia.it
      Cordiali saluti

  • Buongiorno, io ho una laurea triennale L3, una certificazione Cedils di didattica italiano l2/LS è una formazione quadriennale in scuola di arte terapia. Vorrei sapere se è possibile accedere al MÁSTER DE PROFESORADO in Spagna ed eventualmente se il master deve essere collegato alla classe della mia laurea. Grazie

  • Salve, io ho una laurea in scienze dell’educazione e della formazione l19. Vorrei insegnare alla scuola primaria e volevo sapere se posso eseguire direttamente il master del profesorado in Spagna oppure devo avere la laurea in scienze della formazione primaria lm 85bis.
    E in caso lo prendessi in Spagna potrei avere anche l’abilitazione per l’Italia in questo modo?
    Grazie.

    • Gentilissima Federica,
      la tabella del MIUR spiega esattamente quale Laurea sia necessaria per insegnare in uno specifico settore disciplinare.
      Certamente l’abilitazione in Spagna abilita in Spagna e in Italia.
      Per ulteriori domande può scrivere a: info@ispeitalia.it

  • Buongiorno, ho una laurea triennale in lettere e filosofia (indirizzo dams) e sto terminando un percorso di studi magistrale in conservatorio in canto pop. non ho ancora conseguito l’abilitazione per insegnare. è possibile farlo in Spagna e in che modalità? grazie.

    • Buongiorno Annalisa,
      è possibile abilitarsi in Spagna secondo le odalità descritte all’interno dell’articolo e di articoli del nostro Blog che la invito a leggere.
      Per ulteriori domande può scrivere a: info@ispeitalia.it
      Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Apri la chat
Serve aiuto?
Ciao 👋
Come posso aiutarti?